Aiutami a fare da solo

In questa fase, e fino ai due anni d’età, i bambini attraversano lo stadio definito senso-motorio: iniziano a percepire oggetti ben definiti e visibili, a sperimentare di nuovi e li collegano tra loro. Ma la vera conquista in questo periodo è camminare!

Naturalmente anche i giochi e le attività vanno adattate alle loro nuove esigenze. E’ importante che possano avere lo spazio, gli strumenti e i materiali, la libertà e l’autonomia necessari per esprimere e sviluppare nel gioco le loro enormi potenzialità. Quindi cerchiamo di non confinarli sempre nella propria cameretta, o nel box.

A questa età i bimbi si divertono a esplorare, toccare, accarezzare, palpare e annusare ogni cosa: è il momento dei giochi da sovrapporre, infilare e sfilare, incastrare, rovesciare. Dai cubi ai vasetti, dalle tazze ai barattoli; dalla pasta alla farina, all’acqua. Vorrebbero imitare tutto ciò che vedono fare dai più grandi ed il loro desiderio di autonomia diventa ogni giorno più forte.

I suoi giochi preferiti:

  • Le costruzioni morbide: si diverte a fare le torri, ma ancor di più a buttarle giù.
  • Gli incastri: ne ha vari tipi e modelli e li adora, ha imparato a giocarci proprio bene quindi si diverte molto.
  • I travasi: un must! Siamo partite con la pasta, ora con le belle giornate ci divertiamo con l’acqua… è l’unico modo per vederla ferma.
  • Peluche, bambole, pupazzi: inizia piano piano a dare loro “la pappa”, far fare “la ninna” o dare bacetti.
  • Colorare: a modo suo scrive e colora 😉

pastelli

I giochi che ancora le piacciono:

Continua la sua passione per palle e palline, per gli strumenti musicali (abbiamo inserito lo xilofono) e per i libri. Adesso comincia ad appassionarsi sia a quelli piccoli e semplici per imparare le paroline, sia a quelli con le finestrelle tipo questo: Il grande libro delle finestrelle. Un’altra sua passione è la musica, ascoltare canzoncine e filastrocche la diverte, la rilassa e la stimola ad imparare nuovi termini.

Socializzare e condividere:

Il gioco con altri bambini svolge fin dai primi anni di vita una funzione fondamentale per quanto riguarda la socializzazione. Non riusciranno subito a giocare assieme, passeranno dallo stare fianco a fianco (osservandosi) allo strapparsi di mano i reciproci giocattoli. Ci vorrà ancora un pò perchè imparino a negoziare e a collaborare in un vero e proprio gioco a due. Devo dire che in questo il nido e la scuola, in genere, aiuta tanto.

Anche la condivisione non viene accettata facilmente, molte volte non è facile neanche per noi adulti accettare questo concetto, non è realistico aspettarsi che lo faccia un bambino così piccolo. Piano piano, e con il nostro aiuto, capirà.

1 comment on “Attività e giochi per bambini dai 12 ai 18 mesi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *