Benvenuto 2018 chissà cosa hai in serbo per me. Come dicevo l’anno scorso, nel salutare il 2016, ho smesso di “sperare in un anno migliore”. Non in un’ottica pessimistica, ma nel volersi vivere e godere il meglio in ogni giorno.

Ciao 2017

Sei arrivato con due grandi, e belle, certezze: sono diventata mamma bis e ho traslocato. Entrambe per niente semplici, ma tanto desiderate. Quindi straordinarie per me.

Mi hai regalato tante emozioni e mi hai fatto scontrare con i miei limiti. Ho provato immensa gratitudine e altrettanta stanchezza. Mi hai dato e mi hai tolto.

Avevo scelto una frase che mi accompagnasse tutto l’anno. Una frase come augurio per me e per gli altri. “Le grandi anime hanno la volontà, le deboli non hanno che dei propositi.”

Grazie ai miei “voglio” sono andata avanti nei miei progetti. Familiari e personali. Seppur non riuscendo in tutto ciò che avrei voluto, sono fiera di me.

Ecco, se c’è una cosa che mi hai insegnato, caro 2017, è ad essere meno severa con me stessa. Non sono perfetta, non lo sarò mai. Ma va bene così.

Benvenuto 2018

Non riesco a vivermi bene le festività, non ancora. Nonostante sono trascorsi, ormai, cinque anni dalla perdita di mia madre, ho aspettato in lacrime anche te anno nuovo.

Anche se la sento e la ritrovo nelle mie giornate. Nonostante so che lei c’è, a me ‘sta storia di non averla in carne ed ossa proprio non mi va giù. Iniziare un altro anno senza lei, mi fa incazzare. Come una bimba dico “non è giusto!”.

Però, benvenuto 2018. Da domani andrà meglio e inizierò a viverti. Scelgo anche per te una frase. Una citazione che possa essere di augurio per me e per tutti quelli che lo vorranno.

Leggerezza
Photo by 小胖 车 on Unsplash

Leggerezza

Quanta pesantezza! Nei nostri giorni, nelle nostre famiglie. Nei confronti di noi stessi, verso i nostri figli. Tra le coppie, tra le mamme. Nei nostri discorsi, nei nostri rapporti.

Per questo nuovo anno auguro più leggerezza. Per me stessa. Spero di alleggerire la mia anima e il mio cuore. Spero di sentirmi meno macigno pur restando roccia per la mia famiglia. Vorrei potermi fornire di ali mantenendo radici ed umiltà.

Me lo auspico per tutti quelli che, come me, desiderano mettersi a dieta. Cibarsi di cose leggere ma di qualità. Saziarsi di tutto ciò che è genuino.

Buon anno…

…a tutti voi! Qual è la parola per il vostro 2018? 

 

Photo by Rakicevic Nenad on Unsplash

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *