Domenica scorsa, come dicevo, è stato il secondo compleanno della monella. Due anni! Volati…in fretta, molto più in fretta di quanto avrei pensato. E oggi, dopo il divertimento della festa, inevitabilmente, mi fermo a riflettere.Ripercorro quello che sono stati questi dodici mesi e provo ad immaginare come saranno i prossimi. Lei, ancora piccola ma già così pronta a sostenere la sua autonomia e personalità. Lei, che con i suoi capricci e la sua ostinazione, mi fa sentire a fine giornata davvero esausta. Lei, che ancora non dorme una notte filata. E ancora lei, che pensa di essere il centro del mondo e noi tutti pronti a soddisfare i suoi desideri.

E’ un momento di bilanci

2-anni

Ogni giorno di questo anno passato è stato una sfida, sono cresciuta assieme a lei, sono diventata sempre più “mamma” e ce l’ho fatta anche quando pensavo di no. L’ho vista diventare sempre più “grande” e “giudiziosa” pur combinando ancora tanti pasticci. Ho imparato ad occuparmi di lei ancora meglio, a conoscerla come nessun altro, a capirla con un semplice sguardo…anzi, a volte, anticipandola.

Abbiamo fatto tante nuove scoperte e affrontato nuove paure. Ho dovuto concederle quella libertà di cui ha bisogno per sviluppare la sua autonomia, nonostante la mia naturale tendenza al volerla proteggere. L’ho aiutata ad essere coraggiosa e impavida pur cautelandola e ho cercato di insegnarle ad avere fiducia in se stessa e in quello che sa fare, incoraggiandola sempre.

Cerco di insegnarle che ci sono dei limiti e vanno rispettati, cerco di trasmetterle dei valori per me, e suo padre, fondamentali. Tento di darle un’educazione che abbia una coerenza tra parole e azioni.

Cosa mi aspetto

Mi aspetto ancora un lungo percorso evolutivo. Sogno di vederla sempre più autonoma, allegra, vogliosa di imparare. La immagino in questo nuovo anno ancora più chiacchierona (se possibile :D), più coraggiosa; sempre decisa e determinata. Mi auguro che imparerà a stringere rapporti di amicizia e, spero, che saprà smussare quegli angoli spigolosi del suo carattere.

Abbiamo ancora tante cose da imparare, da scoprire, da affrontare. Sempre assieme. Il mio augurio, per i prossimi dodici mesi, è che si faccia tutto ciò con la spontaneità, semplicità e trasparenza che solo i bambini hanno…e sanno insegnarci!

Pronte ad un nuovo anno di sfide

6 comments on “Secondo compleanno…e ti fermi a riflettere”

  1. I primi anni fanno dei cambiamenti pazzeschi… Dai due ai tre passano da essere bebè a essere “bambini”, con una capacità di linguaggio e ragionamento spiazzanti. Quanto ai capricci e alla parlantina… ecco, quelli ci saranno ancora a lungo! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *