Da buona discendente di contadini, mi piace “sfruttare” le materie prime che ci dona madre natura e in questo mese in giardino, oltre a della buona uva, si trovano anche ottime noci.Quando i miei zii e mio padre vendemmiano, ogni famiglia prepara qualche pietanza per il pranzo, per poter stare in allegra compagnia dopo aver “lavorato”. Considerato che la mattina iniziano molto presto, è da qualche anno che mi piace preparare loro questo dolce che tra una cosa ed un’altra allieta il loro palato.

Ho trovato questa ricetta, anni fa, su una confezione di cioccolata fondente e devo dire che ha avuto subito successo. A loro dire il sapore delle noci e della grappa sposa bene con l’odore forte del vino mentre si vendemmia.

Ingredienti

  • 250 gr. di farina
  • 3 uova
  • 125 gr. di burro a temperatura ambiente
  • 3 mele renette
  • 50gr. di noci
  • 150 gr. di zucchero
  • 100 gr. di cioccolato fondente
  • 1 bustina di lievito per dolci in polvere
  • 1 bicchiere di grappa
  • cannella q.b.
  • zucchero a velo q.b.

torta-mele-a-pezzetti

Procedimento

  1. Separare i tuorli dagli albumi;
  2. tritare il cioccolato fondente e le noci;
  3. lavorare burro e zucchero;
  4. aggiungere i tuorli;
  5. successivamente incorporare la farina e il lievito setacciati;
  6. unire al composto la grappa, la cannella;
  7. tagliare le mele renette a cubetti e aggiungerle;
  8. infine versare le noci e il cioccolato fondente;
  9. sbattere a neve gli albumi e aggiungerli delicatamente.
  10. imburrare e infarinare uno stampo di 26 cm di diametro;
  11. versare l’impasto;
  12. cospargere la superficie di zucchero
  13. infornare a 180 gradi per circa un’ora, posizionando lo stampo nella parte bassa del forno.

Volendo, una volta sfornata e fatta raffreddare un poco, si può spolverizzarla di zucchero a velo. Io, personalmente, non lo uso avendo già cosparso la superficie di zucchero prima di cuocerla.

Non fatevi spaventare dalla quantità di grappa, quando la si mangia si sente giusto il profumo ed è davvero piacevole.

Spero vi piaccia…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *