Follow:
Io mamma

5 attività per bambini dai 2 ai 3 anni

5 attività per bambini dai 2 ai 3 anni

A quest’età il piccolo cammina spedito, corre, scavalca, salta, si arrampica, pedala. Ci sono alcune cose, però, che preferisce ad altre. Ecco le 5 attività per bambini dai 2 ai 3 anni.

Il piccolo in questa fascia di età ha un’energia inesauribile, ha iniziativa e coraggio, diventa sempre più autonomo. Inizia ad usare la fantasia.

5 attività per bambini dai 2 ai 3 anni

  1. Manipolare varie materie: i piccoli amano sperimentare le varie caratteristiche delle diverse materie e le sensazioni che provano attraverso le mani. Quindi via libera a acqua, sabbia, farina, terreno.
  2. “Facciamo finta che”: il gioco sarà, per tutta l’infanzia, il teatro in cui il bimbo può esercitare la sua fantasia e immaginazione. Una scopa può trasformarsi in una moto o un cavallo. Qualsiasi oggetto può essere utile. Verso i quattro anni diventeranno loro stessi “qualcun altro”.
  3. Pasticciare in cucina: quest’angolo della casa è un vero e proprio laboratorio, dove i bambini possono fare esperienze interessanti. Hanno l’opportunità di annusare, assaggiare, manipolare. Giocare in cucina è un’occasione importante di contatto tra grandi e piccini, e migliora il rapporto con il cibo.
  4. Giocare con bambole: è tra le attività più amate. In questo modo, il piccolo, può esprimere le sue emozioni e suo mondo interiore. Con la bambola, il bambino, può rivivere le esperienze per lui cruciali del rapporto con i genitori e può ripetere i gesti di mamma e papà.
  5. Scarabocchiare: e, si sa, che il disegno è una delle forme di espressione più spontanee e gratificanti. È giusto incoraggiare il bimbo a disegnare e colorare in tutta libertà, poi ci sarà tempo per gli “insegnamenti”. A quest’età è molto importante per controllare il movimento delle mani, perfezionare la coordinazione tra occhi e mani, maturare dal lato psicomotorio. Scarabocchiare, per lui, significa manifestare la propria personalità e conquistare fiducia in se stessi.

Stare all’aria aperta resta la scelta migliore

Qui da noi questo novembre non ci sta dando tregua, piove piove piove. Ma appena esce il tiepido sole si va a giocare fuori.

A volte le mie bimbe sono contente di fare anche una semplice passeggiata, senza per forza fermarsi per un gelato/briosche o andare al parco giochi.

Stare all’aria aperta, però, resta la scelta migliore da fare per loro: respirano aria fresca (pulita dipende) e possono sempre incontrare qualche altro bimbo con cui giocare.

Share:
Previous Post Next Post

You may also like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.