Il 18 febbraio 2017, con due settimane di anticipo, nascevi tu. Buon primo compleanno, Pallina! Eh si, è passato già un anno. Non so se sei nata prima perché avevi fretta di vivere il mondo o se la colpa è mia che mi sono affaticata. Ho fatto il trasloco, ho alzato scatoloni pesanti e non ho avuto riguardi per te. L’importante, amore mio, è che sia andato tutto bene e che oggi posso raccontare di te e di questo primo anno assieme.

Con qualche giorno di ritardo, per metabolizzare, racconto questi ultimi dodici mesi. Un anno tosto, alla ricerca di un nuovo equilibrio. Un anno stancante, che ha messo alla prova tutta la famiglia. Dodici mesi dove ha avuto la meglio il disordine e il “faccio dopo”. Dodici mesi ricchi di amore, di famiglia, di sorellanza. 365 giorni divisi tra pappe, ninne, giochi, pianti, sorrisi, gelosie. 365 giorni di una nuova vita, la tua, ma anche la nostra. Buon primo compleanno, Pallina!

I primi mesi

Se vado indietro con la mente ai primi mesi, mi sale l’ansia. Piangevi, piangevi, piangevi. Di giorno, di notte. In braccio, nella carrozzina. A digiuno, sazia. Piangevi. Ancora adesso se sento un neonato piangere mi viene la tachicardia. Una volta scoperta la causa, il bruciore di stomaco, e fatta la cura di un mese, è andata meglio. Hai cominciato a tirar fuori un bel sorriso e, anche, il tuo carattere.

Semplicemente tu

Sei tranquilla, ma sai quello che vuoi. Non sei ad “alto contatto”, ma ti piace la compagnia. Sei sfaticata, ma sai ottenere ciò che vuoi. Non sei esigente, ma su alcune cose non transigi. Sei tutta tuo padre e io ti adoro. Buon primo compleanno, Pallina!

Con te ho dovuto imparare ancora di più a rallentare. Mi sono dovuta arrendere ai tuoi ritmi. Tua sorella assomiglia di più a me, è frenetica, veloce, multitasking. A te i nostri ritmi, a lungo andare, stressano. Allora quando posso, quando stiamo sole, assecondo le tue esigenze. Mi fermo, incastro le cose da fare in modo che tu possa riposare. Altre volte non faccio niente per poterti dedicare del tempo che sia tutto nostro. Sotto certi aspetti non è per niente vantaggioso essere secondi figli. Ma sotto altri si.

Oggi

Si può dire che adesso stiamo iniziando a goderti. Adesso interagisci molto con noi, iniziano le chiacchieratine, le pretese, gli spostamenti. Questi ultimi mesi sono stati davvero belli. Il rapporto che hai con tua sorella è una cosa che mi fa emozionare. Le risate che ti fa fare lei, nessuno. I bacetti che mandi a lei, a nessuno. Gli occhi che si illuminano quando rientra tuo padre la sera, poi…non si riescono a spiegare. Mi piace il pomeriggio quando stiamo noi tre sul tappeto a giocare. È stancante, a volte tanto stancante, ma adesso non riesco nemmeno ad immaginarla la mia vita senza voi due.

Auguri

Buon primo compleanno, Pallina! Il tuo crescere non l’ho vissuto “male” come con tua sorella, anzi. Come dicevo al tuo onomastico, con te sono meno smaniosa. So che tante altre cose belle ci aspettano e sono curiosa. Auguri cucciola, continua così. Noi saremo sempre al tuo fianco e ti auguriamo solo il meglio.

4 commenti su “Buon primo compleanno, Pallina!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.