Follow:
Io Mamma

Dolcetto o scherzetto? Intanto rifletto!

Dolcetto o scherzetto? Intanto rifletto!

Mai mi sono sentita così confusa come ora, mai ho titubato su ogni minima scelta – soprattutto – relativa alle mie figlie. Eppure ad oggi è così. Dolcetto o scherzetto? Intanto rifletto e prego!

Ieri sera abbiamo ricevuto la notizia che anche la scuola dell’infanzia chiude (qui in Campania). Da martedì tutti a casa, tutti davanti ad uno schermo, tutti isolati. Ho pianto. E non ho avuto ancora il coraggio di dirlo a Pallina.

Dolcetto o scherzetto? Intanto rifletto, penso, rimugino

Grazie alla gravidanza mi sveglio tante volte e fatico a riprendere sonno velocemente perché inizio a fare mille pensieri, milleuna domanda. Mi chiedo se sto sbagliando ad agire come sto agendo, a vivere come sto vivendo questo dannato periodo. Tra le tante domande?

  • Faccio bene a volerle a scuola, in sicurezza, ma a scuola? O starebbero più “sicure” a casa?
  • È salutare per la loro psiche stare un giorno intero in casa senza poter vedere nonno, zii o qualche amichetta?
  • In che mondo le sto facendo vivere e in quale realtà farò nascere chi ho in grembo?
  • E il nonno, giusto preservarlo ma non lo ucciderà ugualmente tutta questa solitudine?
  • Sono egoista e mammadimerda a pensare di volere di nuovo un minimo di tempo per me e per il mio lavoro?
  • Riuscirò a crescerle in serenità, senza particolari traumi?
  • Riuscirò a capire quando stanno male e non sanno come dirlo?
  • È giusto mantenere il sorriso a tutti i costi?
  • Ed io, la mia di mente? Reggerò a tutto ciò?
  • Cosa far prevalere: cuore o paura?

Vi risparmio le altre (ahahah) tanto sono, più o meno, sulla stessa scia. Sono, soprattutto, molto in contrasto tra li loro. È questo che mi fa impazzire.

Da genitori non si ha mai la certezza di fare la cosa giusta, per i figli, per la famiglia in generale. In questa pandemia ancora di più.

E noi siamo tra i fortunati…

Tra qualche paura e tante preoccupazioni, non dimentico di essere tra “i fortunati”. Vivere in una casa con il terrazzo e un parco dove poter respirare un pò d’aria. Aver costruito una famiglia che si ama e che sa convivere serenamente anche chiusi in casa. Essersi potuti godere il mare quest’estate. Avere due bimbe d’oro che si adattano e sanno godersi quello che hanno.

Poterci permettere del buon cibo sulla tavola e i dispositivi per far collegare le nostre figlie con gli amici e la scuola. Avere dei lavori, io e mio marito, che possiamo gestire. Godere di abbracci, sorrisi e risate di due anime pure.

Sembrano tutte cose scontate eppure non lo sono. Per molti non sono la “normalità” ed io non posso dimenticarlo.

Oggi è Halloween e, anche se in casa, faremo “Dolcetto o scherzetto?” Intanto rifletto! E se hai qualche risposta l’aspetto 😉

Share:
Previous Post Next Post

You may also like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.