Follow:
Io Donna

Il mio luogo del cuore: tra cime e vele

Quando ho accettato di partecipare al #viaggiovirtuale di questo mese e, successivamente, ho letto il tema votato sono andata un po’ in crisi… 

Poi, parlandone anche con la mia più cara amica, ho scelto di raccontarvi non di un vero e proprio “luogo” ma di un una barca…una barca che sempre resterà nel mio cuore, una barca che ha cambiato la mia vita. Il mio luogo del cuore: tra cime e vele.

Era l’inverno del 2009,

mia cugina mi propose di partecipare con lei ad un corso di avvicinamento alla vela organizzato da un ingegnere che frequentava la nostra palestra, istruttore e grande appassionato. Mi dissi “perché no?”, potevo unire la mia passione per il mare, il piacere di condividere un’esperienza con lei e il trascorrere dei weekend diversi con persone nuove.

Ci ritrovavamo tutti i sabati e domeniche, subito dopo pranzo, al porto e dopo la prima mezz’ora di teoria, si armavano le vele e si salpava. Ricordo che all’inizio è stata una bella sfida, io non conoscevo niente del mondo della barca a vela, tantissimi termini a me sconosciuti, procedure a me ignote… ma più andavo avanti più tutto ciò mi appassionava.

il mio luogo del cuore tra cime e vele

Lo spinnaker

Andare in barca a vela non è come andare in barca a motore, non è la barca che porta te ma tu la barca. E questo per me è emozionante. C’è tanto da studiare e da imparare, non si può improvvisare… ma per chi ama davvero il mare, come me, la vela è stata una grande scoperta! Ho imparato tanto, da com’è composta una barca, alle andature, ai venti, ai nodi, all’ormeggio…

Quanti bei ricordi

porto con me, ho tante immagini impresse nella mia mente di quell’inverno e del successivo. Tanti piccoli scatti fatti dalla mia mente e dal mio cuore. Noi in mare e la neve che ricopre le montagne davanti a noi, io al timone con la barca così sbandata da farmi toccare i capelli in mare, il provare e riprovare a fare le tasse d’amante e i parlati, i rientri al tramonto col vento in poppa, le risate ai tanti errori, le nostre facce ad un termine mai sentito prima, il ritornare a casa anche con le mutande bagnate dalla pioggia.

Per me andare in barca a vela è un continuo stare in ascolto. Sentire il vento sulla mia pelle, vedere come gonfia le vele, avvertire la barca che cavalca le onde, sentire sotto le mie mani che va leggera veloce sbandata, ascoltare il silenzio del mare in inverno… sono sensazioni difficili da descrivere.

il mio luogo del cuore tra cime e vele

Io al timone

E non avrei mai pensato

che partecipare a quel corso mi avrebbe fatto incontrare l’uomo della mia vita, l’uomo che sarebbe diventato mio marito e padre delle mie figlie. Ebbene sì, e lì che ci siamo visti la prima volta, conosciuti e piaciuti. Non è stato un colpo di fulmine ma un lento conquistarsi, tra un incrocio di cime e uno di mani, tra un gioco di vele e uno di sguardi. Se volete conoscere parte della nostra storia ve la racconto qui .

Il mio sogno è quello, un domani, di poter portare anche le mie bimbe in barca a vela e spero tanto che anche loro si appassionino a questo modo di vivere il mare.

il mio luogo del cuore tra cime e vele

Io al timone e lui alle vele

Viaggio Vituale

Come vi dicevo, questo articolo fa parte del viaggio virtuale di marzo. Ognuna di noi cerca di “portarvi” nel proprio luogo del cuore. Ecco tutti i link… e buon viaggio 😊:

#1 Scopri insieme a me il luogo che ha un posto di prima classe all’interno del mio cuore. Viaggiando A Testa Alta – Il mio luogo del cuore https://viaggiandoatestaalta.it/mio-luogo-del-cuore/

#2 Le case colorate del centro, il profumo di pesce, il lungomare. Questa è Caorle, il mio luogo del cuore.
http://thedazbox.blog/2017/03/09/cosa-vedere-a-caorle

#3 Il borgo di Monterosso è il mio luogo del cuore che col passare degli anni è diventato più turistico ma è rimasto affascinante.
http://www.girovagandoconstefania.it/2017/03/monterosso-il-mio-luogo-del-cuore.html

#4 Scoprite con me le meraviglie della Sicilia, con i suoi colori e i suoi profumi. Un pezzo del mio cuore è rimasto là.
http://www.dindalon.it/2017/03/la-sicilia-il-mio-luogo-del-cuore.html

#5 Il posto del cuore delle CognaTHE’ è la loro città, Firenze. Scoprite con loro un thè nero dedicato a questa meravigliosa città e al suo Duomo Santa Maria del Fiore.
http://www.cognathe.it/2017/03/15/mio-posto-del-cuore-firenze-the-santa-maria-del-fiore/

#6 Vi racconto la storia del Mare Baltico, il posto nel quale mi sento sempre a casa e da dove sono partita per scoprire il mondo virtuale. http://combinando.it/dal-mare-baltico-al-gruppo-facebook-le-blogger/

#7 Un itinerario per scoprire (o riscoprire) Londra, il mio luogo del cuore.
http://aritravelplan.com/2017/03/londra-i-miei-luoghi-del-cuore/

#8 Mariacarla . MyFloreschic . Il mio luogo del cuore La valle di Casies
http://www.myfloreschic.com/2017/03/il-mio-luogo-del-cuore/

#9 Il mio posto del cuore. E’ stata dura riuscire ad individuare un posto che, più degli altri, mi avesse conquistato nel profondo. Non sarà un luogo specifico ma una vera e propria destinazione: l’Irlanda.
http://travelbreath.it/2017/03/15/destinazione-luogo-del-cuore-irlanda/

#10 Ho viaggiato tanto per l’Europa, ma c’è un luogo dove ho lasciato il mio cuore, un’immensa sala piena di libri, la biblioteca del Trinity College, a Dublino.
http://ilnidodellenuvole.blogspot.it/2017/03/il-mio-luogo-del-cuore.html+-

#11 Canazei è un gioiello…aprire la finestra e guardare fuori è un miracolo che si ripete ogni mattina, passeggiare fra le sue case colorate, curate e piene di fiori è un privilegio
https://lavitaolisticablog.wordpress.com/2017/03/15/canazei-il-mio-luogo-del-cuore

 Photo: ©Piccole Mamme Crescono – Tutti i diritti riservati

Share:
Previous Post Next Post

You may also like

15 Comments

  • Reply Londra, i miei luoghi del cuore - Arianna The Travel PlannerArianna The Travel Planner

    […] Piccolemammecrescono ci racconta una storia fatta di gasse d’amante, fiocchi e […]

    15 Marzo 2017 at 8:01
  • Reply Cosa vedere a Caorle: piccola guida di viaggio. – the DAZ box

    […] Vi racconto una storia fatta di gasse d’amante, fiocchi e venti. https://piccolemammecrescono.it/2017/03/15/il-mio-luogo-del-cuore-tra-cime-e-vele […]

    15 Marzo 2017 at 8:01
  • Reply Il mio luogo del cuore ... - Viaggiando A Testa Alta

    […] Mamme Crescono – Vi racconto una storia fatta di gasse d’amante, fiocchi e venti […]

    15 Marzo 2017 at 9:25
  • Reply Aritravelplan

    Caspita, questo sì che è un luogo del cuore! Mi hai commosso, sai?

    15 Marzo 2017 at 9:38
    • Reply Piccole Mamme Crescono

      Mi fa piacere che sono riuscita a far capire cosa significa per me… non è stato affatto facile 😉

      15 Marzo 2017 at 13:11
  • Reply Girovagandoconstefania

    Che bel racconto 🙂 Sei riuscita molto bene ad esprimere il tuo amore per il mare e la vela

    15 Marzo 2017 at 13:44
  • Reply Dindalon

    La barca a vela mi manca, ma effettivamente mi ispira parecchio. Forse più nella bella stagione, però!

    15 Marzo 2017 at 16:11
  • Reply Elisa

    Che bello! Mi hai fatto venir voglia di un giro in barca a vela…

    15 Marzo 2017 at 17:07
  • Reply Pensieri rotondi

    Vedi io sono anti-acqua e sicuramente estranea a barche e simili. Tra l’altro odio anche il vento. Ma ho capito cosa sono per te queste cose, e quanto palpito ti danno… oltre alla nota squisita di quei primi vostri incontri <3

    17 Marzo 2017 at 15:04
    • Reply Piccole Mamme Crescono

      Ho sorriso quando ho letto il tuo commento perché mi hai ricordato mia madre: anche lei non amava acqua, mare, barche e vento 😄

      21 Marzo 2017 at 9:09
  • Reply Lucialesley

    Che bella storia Diana! Eh si…sicuramente la barca a vela è il tuo posto del cuore ❤️! Mi piace scoprire come due persone che hanno scelto di passare insieme il resto della loro vita, si siano conosciute! Perché è così speciale quel momento in cui si passa dall’essere estranei ad essere il resto della vita l’uno per l’altra!

    25 Aprile 2017 at 21:12
    • Reply Diana

      La mia piccola grande favola ❤️

      27 Aprile 2017 at 19:35

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.