Follow:
Io Donna

Mammacheblog 2018: la mia prima volta

Mammacheblog 2018

Il 12 maggio mi trovavo a Mantova, a due ore da Milano, non potevo farmi scappare l’occasione di partecipare al Mammacheblog 2018: la mia prima volta.

Mammacheblog 2018

Avevo iscritto tutti, anche il nonno (ahahah), ma ero pronta ad andare da sola con Topolina. Ero certa che lei si sarebbe divertita, lei è una che accetta sempre volentieri le cose nuove da fare, da vedere, da affrontare. Come me.

I “maschi” della famiglia, invece, trovano sempre tremila scuse e scusanti pur di starsene tranquilli nel loro mondo. “Bene, allora vi tenete Pallina”, dissi. Ed ecco che siamo partiti tutti e quattro, la mia famigliola al completo.

L’organizzazione

curata da Fattore Mamma è stata, per me, ottima. La location, il Palazzo delle Stelline a Milano, che ci ha ospitato mi è piaciuto molto con il suo cortile al centro. Era un pò il cuore di tutto. Le risa dei bambini che giocavano e quelle di tante mamme che si conoscevano solo virtualmente.

Inoltre, la possibilità di partecipare a corsi gratuiti, tenuti da professionisti del settore, è importante per chi (come me) è agli inizi o comunque non vive (ancora) di blog.

Dal virtuale al reale

Dal reale al virtuale

Ammetto: più che per i corsi, io sono andata volenterosa di conoscere chi seguivo solo attraverso un freddo schermo del tablet.

Infatti ricordo con immensa gioia quando ho incontrato Maddalena di Pensieri Rotondi e ci siamo abbracciate. Con lei, virtualmente, ho trovato da subito una forte affinità e non mi sbagliavo. Lei è una che “non le manda a dire”, come me. É una verace, un’autentica, ed è questo che cerco in una persona.

Ho avuto anche il piacere di conoscere Eleonora di Un letto a Quattro Piazze. Avevo seguito tutta la sua battaglia on line. Dal vivo si vede che è una guerriera, una combattente. Con le sue cicatrici, certo, ma anche con la voglia di non mollare.

E poi Nadi di DatemiunaM, la seguivo da meno ma mi ha trasmesso tanta tranquillità. Sorridente e grata. Mi ha regalato un altro punto di vista sul tema blogging.

Infine, ma non per ultima, ho potuto riabbracciare chi mi ha dato modo di muovere i primi passi in questo mondo, Angela Ercolano di Supermamma e Blog family. Ridevamo del fatto che a pochissimi km di distanza non ci vediamo mai. Mi fa piacere ricevere i suoi complimenti e i suoi incoraggiamenti. Come ho sempre detto, mi colpisce il suo non essere arida o invidiosa.

Per i bimbi

Nintendo Switch

Sapevo che c’era come intrattenere i bambini, ma è la realtà ha superato l’aspettativa. Topolina praticamente non l’ho vista. Con il suo braccialetto al polso si è persa lì tra tanti disegni, lavoretti, colori e glitter. Se n’è andata in fila facendo l’indiana a pranzo con tutti i bimbi e l’ho ripresa alla fine, anche di malavoglia.

Ha potuto giocare all’aria aperta, ha realizzato una macchinina grazie alla Nintendo Switch, ha avuto in regalo un braccialetto della Yamaha che aveva orgaizzato dei bellissimi laboratori musicali.

Pallina, accompagnata dal papà, si è goduta tanti nuovi giochi. Ha potuto incontrare altri coetanei. Ha avuto anche lei dei regalini.

Tra i bimbi ci metto anche mio marito il quale, quando sono andata a prendere le bimbe per rientrare, stava allegramente giocando con la canna da pesca della Nintendo Switch. Un mito.

Mammacheblog 2018: la mia prima volta

Che dire!? Bello. Bella l’energia. Bello il poter condividere una passione/lavoro con altre mamme come te. Fare networking (eh, Madda? :P). Bello poter parlare di blog senza essere presa in giro o vista come scema. Cosa che qui riesco a fare mai poco.

Share:
Previous Post Next Post

You may also like

6 Comments

  • Reply Priscilla

    Mi raccomando carissima il prossimo anno ci rivediamo là che ho voglia di riabbracciarti

    22 Maggio 2018 at 20:01
    • Reply Diana

      Lo spero con tutto il cuore! Grazie

      23 Maggio 2018 at 14:04
  • Reply Marina

    Mi spiace immensamente non essere potuta intervenire anche io a mammacheblog ma ero fuori per lavoro, che disdetta

    22 Maggio 2018 at 21:43
    • Reply Diana

      Ci rifaremo l’anno prossimo! 😊

      23 Maggio 2018 at 14:04
  • Reply Maddalena

    Sciocchina… dovevi chiamarmi a gran voce, Twitter non lo guardavo da un po’, meno male alla fine sono arrivata a questo post: grazie, sei dolce ma anche peperina, come piacciono a me! “Bella l’energia” riassume esattamente lo spirito. Per me è stata un’esperienza straordinaria, pur essendo (già?) la seconda volta che andavo. Non so se hai letto il mio post sul MCB, lo trovi col titolo Le persone sono storie. Ovviamente ci sei anche tu. Un bacio grande!

    23 Maggio 2018 at 8:47
    • Reply Diana

      Letto il tuo 😊. Come sempre con le parole sai essere magica

      23 Maggio 2018 at 14:05

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.