Follow:
Io Mamma

Non vediamo l’ora di conoscerti!

Non vediamo l'ora di conoscerti

In casa c’è fermento, io ho (finalmente) tutto pronto, le tue sorelle ti immaginano già qui con loro, si dividono i compiti, aiutano, organizzano, insomma… non vediamo l’ora di conoscerti!

Queste ultime settimane ti hanno, forse, ripagata del tanto tempo che sei stata presa poco in considerazione. Nove mesi, sicuramente, un pò diversi da come li si immagina. Trentasette settimane nelle quali sono stata immersa in tanto altro.

Non vediamo l’ora di conoscerti! E mi spiace averlo dimostrato poco

Con te è stata una gravidanza, come dire, anomala. Non so se perché sei la terza, se a causa del periodo così particolare che stiamo vivendo, se perché ho cercato di dare ancora più attenzioni alle due monelle o se per tutti questi motivi messi assieme.

So per certo però che, spesso, mi sono sentita in colpa nei tuoi confronti e ringrazio infinitamente le tue sorelle per il loro grande entusiasmo. In colpa perché passavano i mesi e non “preparavo” nulla per te, non riorganizzavo casa, neanche pensavo al borsone per la clinica. Zero accessori a punto a croce o abbigliamento fatto a mano.

Mi è dispiaciuto non averti potuto “annunciare” come si deve, se non tramite telefono/foto/videochiamate. Mi spiace che pochissime persone hanno seguito il tuo evolversi nel mio pancione (ma questo forse non dipende da me o dalla pandemia).

Una cosa non è mai mancata però: le coccole! Le carezze al pancione, le chiacchiere con te e anche le litigate. I tanti bacini e abbracci delle sorelline. E so che non mancheranno mai anche una volta nata.

Non vediamo l'ora di conoscerti

Ora si fa il conto alla rovescia

Da qualche settimana, come dicevo, siamo in trepidante attesa. Fremiamo. Per quanto siano volati nove mesi così sembrano non voler passare questi ultimi giorni.

C’è Pallina che ogni mattina mi chiede se sei nata, neanche fossi il Bambinello Gesù, e vuole accertarsi che il mio pancione sia ancora là. E c’è Topolina che, invece, organizza il tuo rientro e si pone (come sempre) mille e più domande.

Ti si immagina!

In pochi giorni abbiamo sistemato la cameretta, abbiamo lavato di tutto e di più, tirato fuori tutto ciò che può servire, abbiamo montato e smontato. Insomma, abbiamo recuperato e questo ha fatto sentire ancor più viva la tua imminente presenza fisica.

Le tue sorelle sono state fondamentali e decisive nelle scelte: dalle lenzuola della culla, alle tutine da portare in clinica, al nome. Veramente non vediamo l’ora di conoscerti. E so che loro saranno speciali con, e per, te.

Io sono curiosa di guardarti, osservarti, tenerti tra le braccia. Vedere chi è questo piccolo terremoto che ho ospitato nella mia pancia. Le ansie si sono affievolite, almeno quelle nei tuoi confronti e nella gestione di voi tre. Forse anche perché ora è più vivo il magone di stare lontana dalle altre due ribelli.

Ora si fa il conto alla rovescia… ora devi solo venire al mondo e nella tua pazza famiglia. Ti stiamo aspettando!

Share:
Previous Post

You may also like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.