Follow:
Ricette, Ricette dolci

Salame di cioccolato: la ricetta

Sono sempre stata un’amante della praticità, ma da quando è nata la mia monella, ho imparato (per forza di cose) ad ottimizzare ancor di più quel po’ di tempo a disposizione.salame-al-cioccolato

Non a caso le prime ricette che sto proponendo sono di facile ma, soprattutto, veloce esecuzione. Sicuramente, tra queste, c’è anche quella del salame di cioccolato. Chiamato così proprio per la sua forma che assomiglia a quella di un salame, è un dolce conosciuto in tutta Italia, amato da grandi e, in special modo, dai piccini.

Un punto a favore di questo dolce è sicuramente il fatto che, se si ha un pranzo o una cena in una giornata caotica, può essere preparato anche qualche giorno prima.

Ingredienti

  • 500 gr. di biscotti secchi
  • 100 gr. di amaretti
  • 100 gr. di burro
  • 200 gr. di zucchero
  • 5 uova fresche
  • 100 gr. di cacao
  • 1 bicchierino di rum
  • latte q.b.
  • zucchero a velo q.b.

Preparazione

  1. Riporre il burro fuori dal frigorifero per farlo ammorbidire.
  2. Tritare grossolanamente i biscotti e gli amaretti.
  3. Fondere il cioccolato a bagnomaria.
  4. Lavorare il burro ammorbidito con una spatola fino a farlo diventare una crema.
  5. Sbattere le uova.
  6. Aggiungere pian piano lo zucchero.
  7. Incorporare il cioccolato, il cacao, il rum.
  8. Se l’impasto sembra troppo solido aggiungere un po’ di latte.
  9. Rendere il composto omogeneo.
  10. Unire i biscotti e gli amaretti tritati.
  11. Prendere della carta alluminio.
  12. Versare il composto dandogli la forma di un salame.
  13. Avvolgere nella carta alluminio.
  14. Mettere in freezer per due/tre ore prima di servire.

Alternative

Il salame di cioccolato può essere fatto anche senza uova. Io sono certa della loro freschezza (sono delle gallinelle del mio papà) ma se non si è sicuri, dovendole mangiare crude, meglio evitare. Viene ugualmente buono. Se lo si preferisce più morbido, può essere conservato in frigorifero anziché in freezer. Inoltre, il rum può non essere inserito o sostituito con un aroma a piacere. Gli amaretti posso essere sostituiti dalle nocciole. Insomma, al via la fantasia!

Io, personalmente, prima di servirlo lo spolverizzo con dello zucchero a velo.

Beh…non resta che provarlo

Share:
Previous Post Next Post

You may also like

2 Comments

  • Reply Vale

    Il dolce della mia infanzia!! Effettivamente le uova possono essere un problema…ma se le tolgo lascio uguale il resto della ricetta? E se si cosa cambia nella consistenza?

    26 Maggio 2016 at 10:11
    • Reply dianarusso1981

      Si Vale, la ricetta resta invariata. La consistenza può risultarti troppo solida, puoi regolarla con un po’ di latte. Devi ottenere un impasto “modellabile”. Fammi sapere.
      Ciao ciao

      26 Maggio 2016 at 10:18

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.