Follow:
Browsing Tag:

famiglia

    Io Donna

    Auguri a tutti i papà, l’amore non va in quarantena

    Auguri a tutti i papà, l'amore non va in quarantena

    Ed è arrivata anche la festa del papà ai tempi del coronavirus. Una festa che ha un sapore tra il dolce e l’amaro. Auguri a tutti i papà, l’amore non va in quarantena.

    Stamattina, inutile nasconderlo, non c’è quella magia che solitamente si respira il giorno della festa del papà. Almeno tra noi adulti non c’è lo spirito adatto. Eppure credo, nel mio cuore, che bisogna festeggiare. In modo semplice, ma bisogno farlo.

    Auguri a tutti i papà, l’amore non va in quarantena e va dimostrato in qualsiasi modo

    Chi ha bimbi piccoli, come me, non può permettersi di essere tristi e non festeggiare. Chi ha bambini in età scolare è stata con loro a preparare il lavoretto per il papà, ad insegnare loro la poesia. È giusto così!

    È giusto che loro vivano questa giornata in allegria, tra colori vivaci e parole dolci. Che festeggino il loro papà. È sacrosanto il loro diritto a viversi questo giorno sentendo il nostro cuore emozionato e non preoccupato.

    Ed è giusto anche per i papà, i papà che in questo periodo sono, più che mai, spalle forti e braccia sicure. I papà che possono lavorare da casa e chi, invece, è costretto ad uscire. Quelli che non sanno se e quando ricominceranno a lavorare e quelli che hanno chiuso la propria attività per il bene comune. I papà che la sera possono abbracciare i propri figli e chi sta lontano.

    L’amore non deve andare in quarantena, anzi… oggi più di ieri va dimostrato in qualsiasi modo.

    Molti di noi oggi sono fisicamente lontani dai nostri padri, io lo sono da ormai 10 giorni, ma abbiamo la fortuna di poterli sentire e vedere per telefono. Abbiamo la possibilità di scrivergli una lettera, di preparargli un bel video.

    Auguri ai papà anziani, allettati, che non riconoscono più i loro figli. Auguri a colori che sono rimasti soli, abbandonati. Buona festa del papà a chi ha saputo recuperare il rapporto con i propri figli, a chi si è ritrovato a crescerli da solo.

    Ai miei capofamiglia

    Non è la prima volta che scrivo dei miei uomini, che ringrazio loro per quello che fanno ogni giorno, per la loro presenza costante.

    Auguri a mio padre, rimasto ancora più solo per il suo bene. Lui che è diventato tecnologico pur di vedere le sue amate nipotine. Auguri a mio padre, mia roccia. Lui che, anche in questa circostanza, fa di tutto per non “dar fastidio”. Il mio adorato re.

    Auguri a mio marito, che da una settimana è qui a casa con me. A lui che mi fa sentire più al sicuro e meno sola. Auguri a mio marito che la notte fatica ad addormentarsi pensando che, da libero professionista, se non lavora non guadagna. A lui che si siede ore con le bimbe a colorare. Il nostro amato e speciale papà.

    Auguri a loro che riempiono la vita mia e delle bimbe. Che ci amano e ci rispettano. Auguri a loro che sono papà a 360°, che si prendono oneri ed onori. Auguri a loro che sono un grande esempio.

    A chi non è più qui

    Come non rivolgere un pensiero a chi un papà non lo ha accanto, né al telefono. A chi non lo ha da tanti anni, chi non se lo ricorda o chi ha un ricordo sfocato. Un pensiero a chi non lo ha mai conosciuto, a chi non sa chi sia.

    Un abbraccio (che virtuale si può) a chi se l’è visto portare via da questo maledetto virus e non ha potuto neanche dargli l’ultimo saluto. È un pensiero che mi uccide.

    Auguri a tutti i papà, l'amore non va in quarantena
    Topolina e Pallina con i loro lavoretti

    Buona festa del papà a tutti i papà e a tutte le famiglie! Festeggiamoli oggi come tutti i giorni.

    Share:
  • Io Donna

    Agosto dei miei ricordi

    Questo agosto sta finendo, l’estate è volata e più volte mi sono ritrovata a pensare agli anni indietro. Agosto dei…