Follow:
Browsing Tag:

pasta sfoglia

    Io Donna

    Una ricetta veloce e salvatutto: la parigina

    Una ricetta veloce e salvatutto: la parigina

    Per una cena improvvisata, un aperitivo tra amici, una festa o un picnic spesso gioco il jolly con una ricetta veloce e salvatutto: la parigina. E non mi delude mai!

    La pizza parigina è una famosa pizza rustica della mia terra, Napoli, il cui nome – pare – derivi da “pa’ Regin” (“per la Regina” in dialetto napoletano”) e fu ideata in una rosticceria di Afragola.

    La particolarità è la composizione: pasta di pizza sotto e pasta sfoglia sopra che la rende gustosa e croccante. Il ripieno è ricco e possono essere fatte molte varianti.

    Una ricetta veloce e salvatutto: la parigina

    Quest’anno l’ho fatta spesse volte perché la trovo adatta a più occasioni e, soprattutto, piace a tutti…bimbe comprese. È buonissima anche fredda e può essere uno spezzafame come un pasto unico.

    La mia ricetta, come sempre, è velocissima perché uso sia la pasta di pizza che la pasta sfoglia già pronte, quelle in rotoli per intenderci.

    Gli ingredienti e il procedimento

    • 1 rotolo di pasta di pizza
    • 1 rotolo di pasta sfoglia
    • 200 gr. di passata di pomodoro
    • 100 gr. di provola affumicata a fette
    • 100 gr. di prosciutto cotto
    • sale
    • olio
    • pepe (se vi piace)

    Preparare la pizza parigina è davvero una sciocchezza. Basta che stendete il rotolo di pasta di pizza sulla teglia con la relativa carta da forno e farcirla.

    Condite la passata di pomodoro con sale, olio e pepe e versatela sulla pasta di pizza, lasciando un piccolo bordo senza farcitura, poi adagiateci le fette di provola affumicata ed infine il prosciutto cotto.

    Ricoprite tutto con il rotolo di pasta sfoglia e richiudete il bordo, tutto intorno, rigirandolo assieme alla pasta di pizza. Bucherellate la pasta sfoglia con i rebbi di una forchetta.

    La pizza parigina è pronta per essere infornata: 200 gradi per 20 minuti. Se vedete che la pasta sfoglia si scurisce troppo copritela con una carta forno. Io, per evitare, la metto a cuocere 10 minuti solo sotto e gli altri 10 sopra e sotto.

    Perché salvatutto

    Vi ho spiegato perché è una ricetta veloce, ora vi dico anche perché è “salvatutto”. Come vi dicevo mi è tornata utile in molte occasioni.

    L’ho preparata spesso per portarla al mare dato che anche le bimbe ne sono ghiotte oppure tagliata a quadratini come antipasto…e qualche volta ha salvato anche la cena mia e di mio marito.

    Come varianti ho provato solo a sostituire la salsa (perchè ad una mia amica non piace) con il pesto e devo dire che il risultato ci è piaciuto ugualmente. Sempre testato anche da Topolina e Pallina.

    Volendo si può eliminare totalmente la salsa o sostituire il prosciutto cotto con la mortadella, a vostro gusto e fantasia.

    E voi che ricetta avete “salvatutto”?

    Share: