Follow:
Browsing Tag:

progetti

    Io Donna

    La mia parola per l’anno 2021

    La mia parola per l'anno 2021

    È iniziato un anno carico di aspettative, un anno che non può deluderci ed io come ogni gennaio ho scelto un filo conduttore che mi possa accompagnare, ho scelto la mia parola per l’anno 2021.

    Facendo, già da qualche anno, questo “esercizio” ora mi riesce più facile individuarla e – soprattutto – riuscire durante i 365 giorni a valorizzarla e farne un punto di forza. D’altronde serve proprio a questo.

    La mia parola per l’anno 2021 è: TEMPO

    Una parola tanto semplice quanto complicata, che può sembrare scontata ma non lo è affatto. Una parola che può essere un grande dono o una grande condanna dipende da come lo si gestisce.

    Il tempo! Un qualcosa che è uguale per tutti, ricchi o poveri, italiani o non, grandi e piccini. Ognuno ha le stesse ore a disposizione in una giornata e ognuno sceglie come sfruttarlo.

    Una parola molto usata, spesso come scusa poco come opportunità. Penso ai bambini che, anche in questo caso, ci fanno da maestri. Loro si che sanno impiegare ogni singolo minuto nel migliore dei modi. Loro si che non lo danno per scontato. Oppure penso agli anziani che sapendo di avere altro poco tempo si adoperano per goderselo e viversi gli affetti più cari.

    La mia parola per l'anno 2021
    Photo by Nathan Dumlao on Unsplash

    Ma perché ho scelto proprio il tempo?

    Parto da chi sono io oggi, 13 gennaio 2021: (a livello personale) una moglie, una mamma di due bambine di 4 e 6 anni più una in arrivo tra pochissimo. Sono una figlia e una sorella premurosa, sono un’amica presente. (a livello lavorativo) sono una blogger e una networker che ha deciso di far diventare lavoro queste due attività e non un hobby/passione.

    Perché ti racconto questo? Perché per me la gestione del tempo è fondamentale e perché prima – appena diventata mamma, sei anni fa – ero tra quelle che diceva di non averne. Parto da chi sono per farti capire che non è un percorso iniziato ora, il primo gennaio, ma qualcosa su cui sto già lavorando da un pò. Non è facile ma neanche impossibile.

    La mia parola per l’anno 2021 è il tempo perché ho scelto di essere padrona del mio. Soprattutto, ho deciso di NON volere nella mia vita – personale e lavorativa – persone che lo usano come scusa o scusante, aziende che non danno valore al mio tempo ma solo al loro. Sono stufa!

    Non ho più voglia di aspettare chi deve trovare il tempo di vedermi, scrivermi o telefonarmi. Mi infastidisce stare ad ascoltare chi parla di argomenti che neanche conosce millantando sapere. Non perdo il mio tempo con chi è prevenuta, piena di pregiudizi o adagiata nelle sue piccole “comodità”.

    Su Instagram, oggi, articolerò meglio e più approfonditamente questi aspetti con degli esempi concreti che mi capitano quasi tutti i giorni. Poi salverò le stories in evidenza così anche per chi leggerà questo articolo tra qualche giorno potrà vederle e potremo parlarne.

    Il MIO tempo

    Le mie giornate sono scandite da casa, famiglia, computer. Mi ritaglio del tempo per me e del tempo per vedere persone a cui tengo. Le mie giornate potrebbero definirsi “normalissime” eppure non lo sono per me. Prossimamente ti spiego perché.

    Il mio tempo è diventato, finalmente, prezioso. Seleziono con cura a chi donarlo e per cosa spenderlo. Ho qualche altro aspetto da migliorare e ho questo nuovo anno per farlo. Sul perché tu – che mi leggi, che mi segui sui social, che sei nel mio team o stai pensando di entrarci, che sei passata di qui giusto oggi – non ti pentirai di donare il tuo tempo a me, ne parleremo.

    Sono grata per ciò che sono oggi e sono proiettata con grande energia e fierezza a ciò che sarò domani.

    Tu hai una parola che possa guidarti nel 2021? Lo hai mai fatto questo esercizio?

    Foto in copertina by Kelly Sikkema on Unsplash

    Share: