Follow:
Browsing Tag:

regole

    Io mamma

    I miei 4 mesi con una preadolescente

    I miei 4 mesi con una preadolescente

    Pensavo di avere avanti a me ancora un bel pò di anni prima di dover affrontare questo nuovo mondo e invece mi ci sono ritrovata catapultata dentro. I miei 4 mesi con una preadolescente.

    Da giugno, dalla fine della scuola, al mese scorso è stata con me (con noi) mia cugina undicenne. Mio zio ci ha lasciato l’anno scorso, la mamma per la stagione turistica lavora e quindi sono subentrata io.

    Veniva al mattino e andava via la sera, una volta salite dal mare. Lei, tre materie da recuperare, i compiti delle vacanze e solo la voglia di esiliare con le amiche.

    I miei 4 mesi con una preadolescente

    Sono stati 4 mesi difficili da descrivere, mi sono dovuta scontrare con un’età senza essere “preparata”, di cui non sapevo le dinamiche. Mi sono imbattuta in una ragazzina che a tratti non conoscevo.

    Piccole mamme crescono, quanto è vero e quanto è importante farlo assieme! Le evoluzioni delle mie figlie, le vivo le studio e le affronto quotidianamente con loro. Con lei è stato un dover imparare tutto e subito, facendo tanti errori e dovendo tenere bene a mente che non era mia figlia (pur provando per lei un amore immenso).

    Una bambina in un corpo di una quindicenne. Una ragazzina con tanta voglia di essere grande ma senza un’idea di chi voler essere. Tanto social quanto muta in famiglia. Con una risposta universale a tutto “vabbene” (così, tutto attaccato).

    La loro vita va avanti avendo come vangelo la parola degli amici, mettendo su bugie su bugie senza avere (però) buona memoria e scaltrezza per non farsi sgamare. Se spengono il cellulare si può avere la fortuna di ritrovare quanto di bello è in loro e se vengono trattati veramente da grandi si sgretolano in un pianto come bambini.

    I miei 4 mesi con una preadolescente sono stati duri e dolci allo stesso tempo. Mi hanno messo alla prova, mi hanno fatto piangere più volte, mi hanno fatto pensare “adesso mollo tutto“. Ma mi hanno anche dato la gioia di avere tre “figli”, di vedere le mie bimbe viversi questa “sorellona” e poi ho avuto la possibilità di crescere io e di accudire mia cugina.

    Io e la preadolescenza

    È passato un mese da quando mia cugina non è più a casa mia tutti i giorni. Ci siamo lasciate un appuntamento settimanale, poi è con la mamma. Dicevo… ci è voluto un mese per mettere in ordine le idee, le emozioni e le sensazioni che ho provato in questi quattro mesi.

    Io sono una persona severa, con me stessa e con gli altri – e per altri intendo coloro a cui tengo – ho un brutto carattere, pretendo tanto. Scontrarsi con l’età più difficile è stato, a tratti, snervante perché bisogna essere professionisti della mediazione.

    Non lo so quante volte mi sono chiesta “chissà se sto facendo bene?“, quante volte ho tentato mille strade, “se faccio così? Oppure meglio così?“. E quante volte ho chiesto a mio marito e alla mia migliore amica per avere un consiglio da chi ha un carattere totalmente diverso dal mio.

    Io e lei

    Lei è come una figlia per me, ma non lo è. In questa frase, forse, si racchiude tutto il nocciolo della questione. Dovevo accudirla ma non potevo pretendere di educarla pur chiedendole di seguire le regole della nostra casa.

    Lei è come una figlia per me e, pur sapendo che non lo è, io mi sono sentita “sua madre”. L’ho amata, l’ho sgridata, l’ho lodata, l’ho fatta piangere. Quattro mesi mi sono sembrati lunghissimi e brevissimi allo stesso tempo, come sempre accade per le cose meravigliose.

    Io e lei, dopo quest’esperienza, siamo – molto probabilmente – cambiate. È cambiato anche il nostro rapporto, la visione che una aveva dell’altra. Forse lei un pò mi “odia”. Una cosa non si modificherà mai: il bene che le voglio e la voglia di saperla felice.

    Share: