Follow:
Browsing Tag:

relazione

    Io Donna

    La vita di coppia dopo i figli quanto cambia?

    La vita di coppia dopo i figli quanto cambia?

    La coppia con i figli si completa, con i figli diventa ancor più famiglia. La vita di coppia dopo i figli quanto cambia? Quanto!

    Perché il cambiamento è una cosa certa. Non mi venite a dire che non è vero, che tutto resta invariato, perché non ci credo. Lo dico in napoletano che rende di più: nun c’ crer’! Credo sia, anche, una cosa inevitabile. Credo che, nonostante la magia che porta la nascita di un figlio, sia normale dover modificare un po’ le abitudini.

    La vita di coppia dopo i figli quanto cambia?

    Nel nostro caso è cambiata poco con la prima figlia, molto di più con la seconda. Quando è nata Topolina, fino a quando non ha iniziato a parlottare, non ha “intaccato” tanto il rapporto mio con mio marito. Non siamo mai stati i tipi che escono tutte le sere, sabato discoteca, domenica in giro. La sera ci chiudevamo in un abbraccio a tre sul divano ed era il momento più bello della giornata.

    Topolina la notte dormiva almeno cinque ore quindi noi avevamo tempo per ricaricarci, tempo per la nostra intimità. È cambiato il nostro modo di viaggiare, non siamo riusciti a fare qualche breve (ma intenso) weekend e le vacanze avevano come priorità trovare un luogo family friendly. Poi ha iniziato a chiacchierare e lì qualcos’altro è cambiato perché lei monopolizzava ogni conversazione.

    Con l’arrivo di Pallina il rapporto di coppia ha subito un forte scossone. Topolina aveva poco più di due anni, quindi ancora piccolina, e la nuova arrivata non voleva saperne di dormire. Piangeva, piangeva, piangeva. Io non avevo la forza (mentale soprattutto) di fare nulla oltre che accudirle. Mio marito rientrava la sera con la voglia di fuggire di nuovo. Si facevano i turni per dormire – quando non si svegliava anche l’altra – si facevano i turni per farsi la doccia. Parlare? Raramente. Fare l’amore? Un miraggio.

    Mi sembrava di vivere una vita da separati in casa. Avevo l’impressione che tutto era concentrato solo sulle bimbe. Il nostro periodo da “sposi” mi sembrava così lontano. Le vacanze, le passeggiate, qualche serata, non mancavano ma ritenevo che il rapporto mio e di mio marito si stava perdendo.

    Quanto è importante ritrovarsi e trovare un nuovo equilibrio

    L’ho detto già in qualche altra occasione, la cosa più importante dopo la nascita di un figlio è quella di trovare un nuovo equilibrio. È fondamentale ritrovarsi, ritagliarsi del tempo per il proprio compagno (oltre che per se stesse).

    È vero – e forse normale – che ci vuole un po’ di tempo. Quando sono piccoli piccoli ha la meglio la stanchezza, il sonno, i loro bisogni. Mi sento di dire che poi passa. Mi viene spontaneo consigliare di non mollare, di non smettere mai di cercare un momentino da dedicare alla coppia. È indispensabile non perdere l’essenza del nostro essere donna e uomo: ridere assieme, dialogare, scherzare, fare l’amore. Trovare nuovi ritmi, nuovi orari, nuovi modi.

    Adesso che Pallina ha due anni e Topolina quattro, abbiamo ritrovato il piacere di essere coppia. Con tanto impegno e volontà, ma ci siamo riusciti. Non mancano i momenti di screzio ma sono molto soddisfatta di quello che siamo e di come si è evoluto il nostro amore. Perché di quello si tratta, evoluzione, crescita…questo è il cambiamento.

    Voi come coppia, come avete affrontato il nuovo arrivo?

    Share: